Cerca

Logopedia domiciliare

 

Il trattamento domiciliare viene effettuato per tutti quei pazienti in età prevalentemente adulta e geriatrica, affetti da patologie neurologiche, che sono impossibilitati a raggiungere l’ambulatorio.
Durante il percorso terapeutico periodicamente la nostra equipe multidisciplinare si reca presso il domicilio del paziente per la valutazione del trattamento e per un’eventuale riprogrammazione degli obiettivi terapeutici.

La logopedia è quella disciplina sanitaria che si occupa della prevenzione, dell'educazione e della rieducazione delle patologie della voce, del linguaggio e della comunicazione in età evolutiva, adulta e geriatrica anche con l'ausilio di software dedicato.

Pertanto il compito del logopedista è focalizzato sull' educazione e la rieducazione di tutte le patologie che provocano disturbi della voce, della parola, del linguaggio orale e scritto e degli handicap comunicativi. Il logopedista dopo aver elaborato, anche in équipe multidisciplinare, il bilancio logopedico volto all'individuazione e al superamento del bisogno di salute, pratica la sua attività terapeutica per la rieducazione funzionale delle disabilità comunicative e cognitive, utilizzando le più moderne ed accreditate tecniche logopediche di abilitazione e riabilitazione della comunicazione e del linguaggio orale e scritto. Inoltre, laddove necessiti, propone l'adozione di ausili, ne addestra all'uso e ne verifica l'efficacia.

Di seguito vengono indicate, per i quadri clinici di interesse logopedico trattati presso la nostra struttura, le tecniche scientificamente validate, impiegate da personale altamente qualificato:

  • Disturbi del linguaggio (da deficit intellettivi, da ipostimolazione ambientale, secondari a sindromi genetiche). Riabilitazione neuropsicologica di tipo cognitivo. Rieducazione prassica e propriocettiva. Comunicazione facilitata e tecniche aumentative.
  • Disturbi degli apprendimenti (lettura, scrittura e calcolo). Riabilitazione neuropsicologica di tipo cognitivo. Rieducazione prassica e propriocettiva. Comunicazione facilitata.
  • Disturbi centrali della motricità del distretto fono-articolatorio (disartrie). Rieducazione prassica, propriocettiva
  • Disturbi della fluenza (balbuzie, tachilalia). Tecniche cognitivo – comportamentali, tecniche ortofoniche, tecniche posturali e tecniche di rilassamento.
  • Disturbi della voce (disfonie, afonie, disodie). Tecniche cognitivo – comportamentali, tecniche posturali e tecniche di rilassamento.
  • Disturbi delle funzioni corticali superiori (afasie, agnosie, aprassie, disfasie). 
  • Disturbi meccanici:
    • Deglutizione atipica. Tecniche prassiche, propriocettive e posturali
    • Disturbi della masticazione. Tecniche prassiche, propriocettive e posturali.
    • Disturbi dell'articolazione (dislalie, disturbi fonologici, disprassie). Tecniche prassiche, propriocettive e posturali
    • Laringectomizzati. Tecniche di induzione e della deglutizione per l'acquisizione della voce erigmofonica (esofagea).
    • Ipoacusie. Tecniche cognitive. Tecniche prassiche propriocettive e posturali